CI SARÀ UNA VOLTA - teatro partecipato - Puntodoc Trentino
15881
page-template,page-template-blog-pinterest,page-template-blog-pinterest-php,page,page-id-15881,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,qode-title-hidden,qode-theme-ver-9.3,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

CI SARÀ UNA VOLTA

 

Ci sarà una volta, è un progetto di teatro partecipato che ha la cittadinanza delle quattro frazioni del Comune di Altavalle come protagoniste; è un percorso attivo sul territorio dell’alta val di Cembra per gran parte dell’anno, fatto di incontri pubblici dove si discute e si organizza la riscoperta e il recupero della memoria locale attraverso una lettura del presente.

 

I cittadini si incontrano nel teatro del paese, parlano, discutono e individuano gli argomenti che più toccano la vita della loro comunità. Definito il tema da approfondire, parte una ricerca che si espande in più direzioni: dalla raccolta di fonti orali (interviste audio e video sul territorio) al reperimento e archiviazione di documenti originali (diari, lettere, fotografie, video, etc.).

Il momento teatrale prende vita sulla base del materiale raccolto.

Confrontando le testimonianze, mettendo per iscritto i racconti orali, destinando i documenti al loro contesto originale, il gruppo di cittadini arriva gradualmente a definire una vera e propria sceneggiatura collettiva, in un rimbalzo continuo tra vulgata pubblica e racconto intimo, personale.

Nel passaggio finale dal testo scritto a quello teatrale risiede l’aspetto più delicato e originale del percorso: attraverso una sorta di auto-drammaturgia il cittadino diventa attore civile. Il suo racconto intimo, privato, si fa a poco a poco discorso pubblico, condiviso, in grado di interpellare la memoria e la sensibilità della piazza che lo ascolta.

 

Ecco perché “Ci sarà una volta” non vuole essere considerato soltanto uno spettacolo teatrale. Perché non distingue tra attore e cittadino, e fa della comunità locale l’unica vera protagonista della sua narrazione.